Ottimo Running Center Club Torino al Cross di Trofarello

Trofarello (To) – Come ogni anno, l’ultima domenica di gennaio fa rima con Cross di Trofarello. La storica gara, organizzata dall’Atetica Alpini Trofarello presso la bella cornice di Cascina Rivera, si é rivelata davvero dura per i numerosi podisti (circa seicento considerando anche le categorie giovanili), che hanno dovuto confrontarsi con un terreno reso accidentato dalla leggera nevicata del sabato precedente, che ha trasformato il circuito di gara, con il tempo, in un autentico panatano che richiedeva delle scarpe con chiodi da ben 12 mm.
Temperatura tutto sommato sopportabile già per i master uomini, che come al solito hanno affollato la zona di partenza già nel corso della prima mattinata. In campo maschile assoluto, invece, non sono mancate le assenze tra i top Runner regionali, causa contemporaneità con i campionati di società andati in scena a Verbania (una storia ormai nota, dato che nessuno si impegna a risolvere il problema calendari.).
In un contesto tecnico povero di eccellenze, dunque, ha trionfato Antonio Giardiello, atlete tesserata per una società Uisp, che ha battuto senza troppe difficoltà Luca Staropoli, primo degli uomini Fidal. Terzo posto assoluto per Simone Brussolo, che ha staccato solo nel finale Gianluca Territo, una delle sorprese di giornata. Nella categoria allievi, che ha amareggiato insieme alle donne, grande successo per il solito Federico Bevacqua, bravo a non sbagliare nulla su un percorso quasi impraticabile nella tarda mattinata, precedendo di oltre un minuto Luigi Maria D’Auria, coprendo i tre chilometri del percorso con un tempo ben sotto i 12′.
In campo femminile successo per Elisa Sartoretto, brava a non cedere nonostante una caduta, che ha chiuso la gara con il tempo di 12’55”, precedendo Nicol Cavallera (sua compagna di squadra nel Borgaretto ’75) e Maria Fornelli, giunte a pochissimi secondi dalla vincitrice dopo una bella rimonta. A differenza di quanto accaduto nella gara maschile, la competizione femminile ha visto all’opera al une delle più forti specialiste del panorama regionale. Sicuramente gli organizzatori sperano di fare meglio il prossimo anno in occasione dell’edizione numero 40.
In casa Running Center Club Torino sono giunti ottimi risultati, che hanno proiettato gli azzurri al sedicesimo posto della classifica di società a punteggio, nonostante solo dieci atleti iscritti, tra cui gli esordienti in campestre Stefano Ranno e Paolo Faccini. In campo femminile, invece, buone prestazioni per Claudia Mussa e Ilenia Monno, mentre in campo maschile buona conferme per Giorgio Truccone, Federico Cossa, Davide Carcagni e Giuseppe Scappin.
Il Cross di Trofarello si conferma, dunque, un appuntamento classico del panorama della corsa campestre piemontese, ma in questa stagione é stata anche la prima occasione per vedere all’opera il Presidente “in pectore” del comitato provinciale, Sebastiano Spina. Visto il molto lavoro da fare, ci é sembrato giusto vederlo all’opera fin da gennaio (anche solo per premiare i nuovi campioni delle categorie ragazzi e cadetti), soprattutto in un settore spesso un po’ in crisi come quello della corsa campestre. Donato D’Auria